"Aperitivo col Tiepolo. Domani, alle 10.30, la presentazione della nuova raccolta di liriche

 

Memorie e poesie con Victoria Dragone


UDINE. «La memoria dell'artista - sembra voler dire Victoria Dragone con Celiberti - è la salvezza dal nulla, dalla notte dello sconforto. Essa trae dai giorni della catastrofe e delle rovine, dal fango dell'indistinto, la radice spezzata della Parola e la fa lampeggiare per folgoranti illuminazioni». Così scrive Licio Damiani nella prefazione del volume di poesie di Victoria Dragone intitolato Memorie (e pubblicato da Campanotto) che sarà presentato domani mattina, alle 10.30, nel Museo diocesano di piazza Patriarcato a Udine, È il secondo appuntamento dell'iniziativa Aperitivo col Tiepolo ideata dal Museo in collaborazione con gli Amici dei Musei. Dunque, arte che ispira la poesia, poesia che ispira l'arte. La nuova opera della poetessa nata in Romania da famiglia di origine italiana è stata infatti illustrata dall'artista udinese Giorgio Celiberti attraverso 29 affreschi. Victoria Dragone, laureata in Lettere alla facoltà di Filologia di Bucarest, ha insegnato lingue al liceo Spiru Haret della capitale romena. Quindi ha svolto lavori editoriali, come collaboratrice esterna per l'editrice Univers, sempre di Bucarest. Ha tradotto opere letterarie dallo spagnolo e dal francese. Autrice di diversi volumi, attualmente Victoria Dragone vive in Friuli, a Tarcento. Domani mattina il ritrovo dei partecipanti è previsto all'ingresso del palazzo patriarcale. A chiusura della presentazione ci sarà un brindisi con i vini della Cantina Produttori di Cormòns. Il successivo appuntamento della iniziativa è fissato per domenica 14 dicembre con Poesie sotto l'albero, componimenti di Glorietta Basandella con un occhio di riguardo ai bambini in occasione del Natale."

 

Cristina Burcheri - Messaggero Veneto - 15 novembre 2008